martedì 15 luglio 2014

I wish … #1

Quale giorno migliore per parlare dei propri desideri, se non il 15, quando esce Anteprima e il mio portafoglio piange sangue?
In realtà se elencassi tutto ciò che desidero, ci vorrebbero una decina di post lunghi un metro l’uno per esaurire la lista … Quindi mi limiterò a cinque titoli al mese e, dal prossimo, userò questo piccolo spazio anche per le spese mensili, se ce ne saranno di interessanti~

lehomairacontato japanculture sasameyuki

1# Le ho mai raccontato del vento del Nord di Daniel Glattauer

Di questo titolo ho sentito parlare più che bene, soprattutto per lo stile di scrittura fresco e inusuale caratterizzato da uno scambio di e-mail.
Inoltre l’incipit mi ha tolto un sorriso e di questi tempi mi serve qualcosa di leggero.

2# Japan and the Culture of the Four Seasons di Haruo Shirane

Ho avuto la fortuna di assistere alla conferenza di Shirane durante il Rethinking Nature organizzato da Ca’ Foscari dove lui stesso ha presentato il suo ultimo lavoro, cioè questo saggio.
Studiando la sua antologia di letteratura, avevo molto apprezzato la sua scrittura fluida e altamente comprensibile anche a me che non sono una cima in inglese, e la conferenza mi ha così incuriosita che non vedo l’ora di poterlo leggere. Inoltre Shirane è stato così carino e disponibile quando si è visto arrivare una calca di ragazzi a chiedergli l’autografo (me compresa, che nel panico ho risposto in giapponese invece che in inglese, meh-) nonostante non fosse in programma.
Ah, Shirane è americano. Di nascita per giunta *ci sono rimasta anch’io quando l’ho saputo*

3# Neve Sottile (Sasameyuki) di Jun’ichiro Tanizaki

Perchè è Sasameyuki e io sono troppo curiosa di leggerlo (vedi sotto).
E perchè è ambientato ad Osaka, la città che più di tutte vorrei visitare.

 

Queste, invece, sono due serie che desidero ardentemente che prima o poi vengano portate in Italia, anche se la vedo dura. Soprattutto per la seconda.

baraou bungo-stray-dogs-4840255

4# Bara-o no Soretsu di Aya Kanno

Liberamente ispirato al Riccardo III di Shakespeare, l’ho seguito assiduamente fino al capitolo 6, che pure finisce con una scena moltosuggestiva, quando l’hanno licenziato in America e io sono rimasta con un pugno di mosche in mano, visto che non riesco a trovare neppure le raw.
Adoro le atmosfere gotiche e dark di questa serie, come adoro Riccardo ed Enrico, che, ignari dell’identità dell’altro, stringono un’amicizia pura, ma destinata ad essere bagnata dal sangue.
Inutile dire, poi, che la pazzia di Riccardo è veramente resa meravigliosamente bene, con un escamotage davvero “particolare”.

5# Bungo Stray Dogs di Asagiri Kafka e Harukawa35

Bungo è una di quelle serie che sai già che per essere portate in Italia servirebbe un miracolo.
Per fortuna, nonostante gli inglesi siano fermi al capitolo 2, ho trovato le raw fino al 16 e piano piano sto continuando a leggerlo.
Perché è impossibile che venga portato? Semplice. I protagonisti sono scrittori. I loro poteri, le loro opere. I nemici? Altri scrittori. Insomma, per godere appieno di questa serie non bisogna solo aver letto qualche libro degli autori citati, ma conoscere la loro vita (in Giappone studiano molto le biografie, forse anche più dei testi stessi).
Ad esempio, il protagonista è Dazai (MA DAI, ORA SI CAPISCE TUTTO): se non si sapesse che il signorino era maniaco suicida, con la predilezione per i suicidi di coppia, molte battute non si capirebbero.
Ah, sì, il potere di Tanizaki è Sasameyuki. Ecco il perchè io brami di leggere quel libro-

 

E direi che per questa volta concludo qui: scegliere i prossimi cinque sarà molto dura.

2 commenti:

  1. Le ho mai raccontato del vento del nord <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'incipit mi ha rapito, non vedo l'ora di poterlo leggere ;*****; Mi ispira più che bene~

      Elimina

Popular Posts

© Aiko's Wonderland 2012 | Blogger Template by Enny Law - Ngetik Dot Com - Nulis