venerdì 31 ottobre 2014

Sul comodino #11

sul comodino

E dopo due settimane eccoci qui, eccezionalmente(?) di venerdì per Halloween … e perché domenica ci sarà sicuramente un post sugli annunci manga di Lucca.
A questo proposito, per chi è interessato questa è la scaletta delle conferenze:
# 11.00 –> GOEN
# 12.00 –> Planet
# 13.00 –> Star + GP/JPop
# 15.00 –> Magic(?)

 

sensoIn queste due settimane appena trascorse, ho portato a termine Senso: che dire? Di certo non rientra fra i miei preferiti, ma grazie a lui ho apprezzato molto di più Marissa, che nei libri precedenti snobbavo bellamente. La consideravo una donna abbastanza debole, troppo impelagata nei canoni imposti a lei dalla glymera, invece mi sono dovuta ricredere: non arriva alla forza interiore (ed esteriore, eh-) di Bella, ma è certamente una persona che sa camminare sulle proprie gambe e anche nei momenti più critici rialzarsi e combattere.
Credo che questo sia un altro dettaglio che amo della Ward: all’esterno può effettivamente sembrare che la saga sia profondamente maschilista (nell’accezione più negativa del termine), ma aldilà della buona dose di machismo presente ed innegabile, questa è controbilanciata da figure femminili altrettanto determinate, forti ed indipendenti. Per dire, io di norma non sopporto le “eroine”, ma fino ad ora non ho odiato una sola, UNA, delle protagoniste di questa saga. Evento più unico che raro per me.
Tornando al libro, la trama principale ha subito il primo scossone e le carte in tavola sono state mischiate: inutile dire che attendo con ansia il seguito~

principe

Con un po’ di fatica ho finito le ultime pagine che mi mancavano de L’angelo e ho iniziato Il principe: leggendo la quarta di copertina, sono molto più curiosa di portare avanti questo secondo volume rispetto a quanto lo sono stata col primo.
Ad ogni modo, vorrei far notare la grande fantasia della Clare: la struttura base della storia è praticamente identica a The Mortal Instrument. Ma precisa *pff* Comunque continuo a dire che The Infernal Devices è scritto molto meglio rispetto all’altro e nonostante il mio odio spasmodico nei confronti di Tessa che mi rallenta la lettura (il 90% del pov è suo---), devo dire che Will e Jem mi piacciono molto più di Jace, Simon e compagnia danzante(?) 8D Invece, mi dispiace Nathaniel, rimani uno dei miei preferiti nel libro, ma il tuo corrispettivo in TMI è insuperabile *sorry not sorry*
Spero di finirlo entro la settimana, Tessa permettendo.

Ad aggiungersi proprio ieri sera, ho iniziato The Backup Boyfriend di River Jaymes: avevo letto su un altro blog (qui) che stava per essere pubblicato in Italia in formato ebook e, presa dalla curiosità, sono andata a cercarmi la versione inglese. Sono ancora all’inizio, ma ho già riso come una scema *pff* Si prospetta una storia abbastanza leggera … spero per una volta che il mio sesto senso non si sbagli. Già con K.Z. Snow piango tutte le mie lacrime, ORA BASTA.
Fa parte di una serie, ma a quanto ho capito sono tutti autoconclusivi *si asciuga il sudore* Ne ho abbastanza di serie in corso, direi.

Questa, dunque, è la situazione con la TBR di Ottobre:

#1 Porpora#2 Senso – #3 Divide and Conquer – #4 L’angelo#5 Il principe – 6# Breaking the Rules

Alla fine non sono riuscita neppure a mantenere una TBR così piccina *sigh* Ho avuto problemi con l’università e la stanchezza era tale che una volta a casa non ero abbastanza fresca per riuscire a concentrarmi per la lettura: e io DEVO essere concentrata …
Sono un suricato. Proprio concentratissima.
… perché ci tengo a perdere meno dettagli possibile.
Nonostante il pessimo esito, io ci riprovo ed ecco la TBR per Novembre:

#1 La principessa – #2 Possesso – #3 Divide and Conquer – #4 Stormbird – #5 The Last Thing He Needs – 6# Breaking the Rules

Questa volta sono più equilibrata: tre cartacei e tre ebook. Non so se ce la farò, ma mi impegnerò! Spero anche di leggere un pochino di più, visto che non ho le vacanze a Natale …
Sono due settimane di fuoco per la sessione di Gennaio.
… e non potendomi adagiare sugli allori, dovrei cercare di smaltire il più possibile la pila di arretrati in questo mese che è in arrivo.
Inoltre ho i due libri sopra da finire di leggere: ce la farò. Forse.

 

In compenso mi sono ripresa e ho iniziato il recupero di manga e anime *lancia coriandoli*
Non che abbia visto o letto molto, ma di sicuro mi sto tenendo in pari con quello che ho iniziato, che è già tanto. Sono ancora all’inizio, quindi non ho molto da dire: per ora Gundam Build Fighters Try torreggia sopra tutti. Inutile, questa serie insieme alla precedente è una delle poche tra gli slice-of-life non demenziali che preferisco in assoluto e questa seconda stagione sembra non essere da meno.
Per il comparto demenziale, invece, insieme a Orenchi di cui ho già parlato, si aggiunge  Gugure! Kokkuri-san che ad ogni episodio mi fa letteralmente rotolare dal ridere. Cioè, già il titolo--- “Gugure” sarebbe “googlelalo”(?) in italiano … cioè, se esiste in italiano … Come si può non seguire una serie del genere?
Da brava amante del ciclismo su strada, sto ovviamente seguendo la seconda serie di Yowamushi, che come sempre mi riempie di feels <3
Per quanto riguarda le serie più “cupe” ho iniziato solo Kiseijuu, che promette molto bene. Si vedrà.
Ovviamente sono rimasta indietro con le vecchie serie, ma appena finisco di liberare il computer mi butterò a pesce su di loro.
Per i manga ho letto i BL usciti e mi sono messa in pari con Kuroko. Essendo nell’ultimo caso una storia che già avevo seguito in animazione, non ho molto da dire. Per i BL, invece, sto notando come la lettura degli M/M mi abbia influenzato, nel bene e nel male, tale da farmi diventare molto più schizzinosa per quanto riguarda questo tipo di manga.

 

20141031_161717

Ecco qui invece le piccole spesucce delle ultime due settimane.
Se potete ignorate quel Gilgamesh lì dietro. Io non ci riesco, ma voi potete.
Tra le uscite mangarecce, abbiamo l’ultimo volume di Reborn (che devo ancora finire, neppure mi ricordo dov’ero arrivata. Ma ho finito una serie! Viva me!), il nuovo numero di P.G.E. (no, non è ancora finito. Credo che l’unica cosa che me lo faccia continuare a leggere sia la curiosità per il finale) e il 7 di Natsume, dove fa il suo ingresso in pompa magna Matoba <3 Ti aspettavo 8D
Dopo l’interruzione delle scan inglesi di Baraou no Souretsu, ho preso il Riccardo III di Shakespeare: la vicenda, estremamente romanzata dalla Kanno, mi aveva messo una curiosità assurda sull’opera originale e alla prima volta buona ho colto la palla al balzo e l’ho preso. Sempre sulla stessa falsa riga abbiamo un libro che per una settimana intera mi ha perseguitato dalla vetrina della Giunti che si trova in stazione a Venezia: non ho resistito e alla fine l’ho preso. Si tratta di un romanzo, per così dire, para-storico: La Guerra delle Rose. Stormbird di Conn Iggulden. L’ho comprato di slancio visto il mio neonato interesse nei confronti della Guerra delle Due Rose e perciò ho letto solo in un secondo momento le varie recensioni: e sono proprio queste ad avermelo fatto classificare come para-storico. Ad ogni modo mi piacciono molto i romanzi storici romanzati, quindi non gliene faccio una colpa. Di sicuro, però, cercherò un buon saggio sull’argomento, visto che mi interessa. Stormbird, comunque, è il primo libro di una saga che continuerà ad inizio Novembre con il secondo volume, Trinity.

 

E con questo segno la parola fine~ Domani, in previsione agli annunci di domenica, vorrei pubblicare I wish… che questo mese è saltato: spero bene~
Per finire, ecco la sigla della settimana(?), bye bye <3

4 commenti:

  1. Anche io ho trovato un po' di fatica a finire l'Angelo,penso che sia il più noioso tra i tre.Comunque il Principe è un libro molto bello,e soprattutto ti cattura fin dalla prima pagina :D

    RispondiElimina
  2. Giuro, le ultime 100 pagine le ho trascinate per due settimane, è stato terribile ;___;
    Per ora non mi ha preso molto neppure "Il principe", ma dalla quarta dovrei riuscire a finirlo in tempi più brevi ;v; Il problema è che non sopporto Tessa e leggere la maggior parte del libro dal suo pov mi provoca attacchi di orticaria tali che me lo fanno chiudere anche a metà capitolo, non so se ci capiamo ;___;

    RispondiElimina
  3. Vero? In "Senso" Marissa tira fuori i marones! Più sicura di sè e di quello che vuole, mette la quinta, e se lo prende :)

    RispondiElimina
  4. Esattamente *A* L'ho rivalutata tantissimo sia come personaggio che come donna *A*

    RispondiElimina

Popular Posts

© Aiko's Wonderland 2012 | Blogger Template by Enny Law - Ngetik Dot Com - Nulis